IMG-20191013-WA0030
IMG-20191013-WA0022_edited
IMG-20191013-WA0018_edited
IMG-20191013-WA0015

GESTIONE TRAUMA 

CON PERLA 

Protocollo di Intervento P.E.R.LA.

pagina fb @perlaresilienza

 

COMUNICATO DEL 27 Agosto 2020 

 " Avviso a tutti i nostri sostenitori che con dedizione e attenzione ci seguono da alcuni anni.

 

Vogliamo aggiornarvi sugli sviluppi del Progetto Perla.

 

Questi mesi di stop sono stati benefici per una riflessione sul progetto.

 

L'analisi dei fatti ha portato a comprendere che il progetto perla abbia avuto un buon sostegno durante il crowdfunding e questo ha permesso di poter erogare il servizio del primo modulo in modo gratuito per i parte i partecipanti.

 

Il periodo successivo è stato impiegato a cercare di rendere il servizio autonomo, con fondi che permettessero di continuare a garantire la gratuità

 

Al momento non disponendo di fondi pubblici possiamo sostenere il progetto con semplici  rimborsi da parte dei partecipanti. 

 

Per questa ragione saranno organizzati laboratori rivolti agli adulti con richieste base di contributi. 

 

Tali laboratori hanno obiettivi di sviluppo della  resilienza in vittime di violenza ma anche in persone che intendano  esprimere o e elaborare un trauma di altra natura 

(divorzio, lutto, malattia).

 

Su questa pagina pubblicheremo le date dei prossimi laboratori e vi informeremo di nuove e possibili collaborazioni per continuare a mettere insieme al primo posto il rispetto, l'accoglienza, la resilienza e lo sviluppo personale.

 

Grazie per l' attenzione " 

 

Il Gruppo Psicologi del progetto Perla

P.E.R.LA.

Un progetto

di Osservatorio Salute e Sicurezza

ideato da Flavia M. Margaritelli e Sonia Dionisi

Protocollo Espressivo della Resilienza per Liberarsi dall'Aggressione

Osservatorio Salute e Sicurezza ha aperto una Call per chi vuole aderire e sostenere tale Protocollo Espressivo della Resilienza. 

Cercasi messaggeri 

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-progetto-perla-cercasi-messaggeri-93259408401

Call partners e sponsors

Anno 2020

Introduzione

Il Progetto P.E.R.L.A. é un protocollo proposto dall’Associazione Osservatorio Salute e Sicurezza, creato dalle Psicologhe Flavia Margaritelli e Sonia Dionisi, impegnate a proporre idee e soluzioni a problematiche psicosociali.

Nell’ottica di proporre paradigmi alternativi è nata anche l’idea di occuparsi in modo più ampio delle vittime di violenza.

Il progetto consiste nell’applicazione di un Protocollo Espressivo della Resilienza, ideato per Liberarsi dal trauma subito a seguito di un’Aggressione.

Il protocollo é rivolto alle vittime di violenza psicologica, sessuale, fisica, sociale, domestica, lavorativa, scolastica nel caso in cui, dopo alcuni anni, non riescano a creare un contesto favorevole per lo sviluppo di nuovi progetti di vita.

Le ideatrici hanno messo a punto una tecnica professionale articolata con una batteria di strumenti, nuovi e/o applicati in altri contesti, mettendoli al servizio di un protocollo adatto alle vittime, dirette e indirette, di contesti violenti e aggressivi per effettuare un monitoraggio e intervento di sviluppo della resilienza.

Il programma di presa in carico di uomini e donne si svolge in 6 tappe in un arco di tempo flessibile in base a riferimenti metodologici scientifici e rigorosi (per le fonti: il modello a sei fasi a cui si fa riferimento muove le proprie riflessioni da “ Promuovere la resilienza “individuale sistemica”: un modello a sei fasi. Numero Monografico Psicobiettivo Matteo Selvini, Anna Maria Sorrentino, Maria Chiara Gritti, Copia spedita alla Rivista, 1 ottobre 2012).

Il programma del laboratorio si svolge in 6 Moduli in un arco di tempo pensato, in una versione aggiornata più flessibile e allargata, in tre giornate e un incontro di controllo programmato dopo circa 40 giorni.

Ogni tappa è costituita da un modulo a se stante, il partecipante è accompagnato in un percorso emotivo, cognitivo, sociale, condotto da professionisti che si alternano in sale diverse, contribuendo a stare in un flusso emotivo avvolgente per la persona e per il gruppo, in un equilibrio garantito dal setting, ambiente protettivo nel quale sentirsi liberi di essere. 

Gli incontri aiutano a focalizzare il modo più funzionale per esprimere e riformulare il proprio dramma, con la possibilità di evolvere emotivamente e mettere in azione un cambiamento benefico, una nuova visione di sé stessi e del contesto esterno.

Incontri successivi sono solo previsti di follow-up per consolidare lo stato emotivo della persona.

Il protocollo P.e.r.l.a. utilizza i seguenti strumenti :

Oggetti fluttuanti, musicoterapia, test di personalità , fattori di resilienza, test di Luscher, scrittura automatica, ecc.

Gli strumenti diventano espressivi perché si vuole utilizzare la metafora, per dare la possibilità di esprimere diversamente l’azione aggressiva subita o agita.

Pertanto il progetto vuole essere a servizio delle vittime della violenza sostenendole nel rinforzare la propria rete di sicurezza.

Budget

Per fare in modo che ogni vittima della violenza o trauma si trasformi in una Perla, si è deciso di realizzare il protocollo e offrirlo come servizio gratuito agli uomini e alle donne che chiederanno aiuto.

Il gruppo di lavoro ha quindi bisogno di sostegno e supporto per sostenere i seguenti costi per ogni tappa considerata:

• Campagna di comunicazione rivolta alle vittime (social media),

• Affitto del locale,

• Materiale didattico,

• Spese trasferta,

• Costi del personale impegnato (tre professionisti senior internazionali),

• Costi amministrativi (1 persona impegnata),

• Costi di progettazione (1 persona impegnata).

 

Collaborazioni e sponsor

La call é aperta e si rivolge ai seguenti destinatari: istituzioni, associazioni, imprese, singoli individui, su tutto il territorio nazionale e internazionale.

I sostenitori, pertanto, possono essere: sponsor pubblici/privati e messaggeri, persone che vogliono portare avanti il nostro progetto facendosi promotori dell’informazione per la raccolta fondi presso la propria rete di contatti.

Sponsor Privati

Sponsor Costi Benefici

Perla 100€-200€/servizi /materiali Logo documenti Perla,

pubblicità pagina FB e Instagram;

Foto WWA.

Brillante 50€-100€/servizi/materiali Logo documenti Perla,

pubblicità pagina FB,

foto WWA.

Zircone 20€-50€/servizi/materiali Logo documenti Perla,

foto WWA.

Cristallo 1€-20€/servizi/materiali Logo documenti Perla.

 

Sponsor Pubblici

Per gli sponsor pubblici l’associazione parteciperà a bandi pubblici per poter avere l’opportunità di diffondere il progetto P.E.R.L.A. in modo più completo.

Messaggeri

Tutte le persone che credono nella resilienza possono aiutare il gruppo di lavoro nel trovare nuovi modi di comunicare, nel diffondere la resilienza sui social e nella propria rete di contatti. Il Messaggero P.E.R.L.A. parteciperà a una formazione che permetterà di trasmettere le linee guida e gli scopi del protocollo in base ai propri specifici obiettivi professionali, umani, culturali, tramite l’organizzazione di incontri/eventi nei quali si descriveranno sia il progetto e la necessità di richiedere i fondi sia i valori umani e sociali condivisi dal Messaggero, protagonista di tale evento pubblico.

Modalità di partecipazione

Per partecipare scrivi una proposta di collaborazione con oggetto CALL a:

flavia.margaritelli@osservatoriosalutesicurezza.it sonia.dionisi@osservatoriosalutesicurezza.it

 

Contatti

Responsabili organizzativi:

Roma: Flavia M. Margaritelli (+39) 340 63 20 092

Francia: Sonia Dionisi (+33) 06 29629422.

Storia del progetto.

 

P.e.r.l.a. è un progetto nato inizialmente per essere un segno che mette un sigillo diverso a tanti servizi, sportelli sulla violenza indirizzandolo a uomini e donne indistintamente perché la violenza non ha genere.

A titolo esemplificativo alcuni dati indicano che solo nel 2014 in Italia sono stati commessi 152 femminicidi. Rispetto al totale delle vittime di omicidio, le donne rappresentano il 31,9 % dei casi (dati Istat) .

Nel 1990 erano solo l’11,1% e a fare la differenza è il crescente numero delle vittime minorenni.

Che cosa ci attende sul versante maschile?

Sono circa 3,8 milioni gli uomini in Italia che hanno subito abusi e nel 2014 hanno riguardato il 39% dei ragazzi rispetto al 35% delle coetanee italiane (fonte Adnkronos).

Altri dati sono consultabili anche al seguente link

https://www.osas.tv/single-post/2018/02/23/La-violenza-sulle-donne-e-le-sue-forme-Una-panoramica-sullo-stato-attuale

 

Il Progetto

 

Il progetto attualmente si sta sviluppando verso la possibilità di nuove forme di racconto.

Osservatorio Salute e Sicurezza, che si occupa di Salute, di Prevenzione e Protezione  in modo convenzionale con i servizi Psicologici e in modo creativo con le arti terapie, ha promosso per un anno il Progetto P.E.R.L.A. (Protocollo Espressivo della Resilienza ideato per Liberarsi dal trauma subito a seguito di un’Aggressione)

per offrire gratuitamente un intervento alle vittime di violenza (psicologica, lavorativa, sessuale, domestica..). 

Trattasi di un protocollo attivo, innovativo, forse anche del tutto sperimentale in Italia che si rivolge agli adulti, partendo dall’ assunto scientifico che tutto ciò che emerge dal dolore e dal trauma può diventare una forza resiliente.  

Tali Laboratori sono basati su una metodologia che utilizza strumenti espressivi quali:

lista fattori di misurazione dei fattori resilienti, diario delle emozioni, (Emocahier)  mandala delle stagioni (copyright dott.ssa Dionisi), Tecniche Musicoterapiche, test dei colori di Luscher, esercizi di visualizzata guidata, uso delle Metafore.

L’utilizzo della metafora consente di esternare diversamente l’azione subita o agita, di focalizzare, esprimere e riformulare il proprio dramma, con la possibilità di evolvere emotivamente e mettere in azione un cambiamento benefico, una nuova visione di se stessi e del contesto esterno.

Il programma, di presa in carico di uomini e donne, si svolge in 6 tappe in base a riferimenti metodologici scientifici e rigorosi per un numero di partecipanti in piccoli gruppi. 

Gli incontri aiutano a focalizzare il modo più funzionale per esprimere e riformulare il proprio dramma, con la possibilità di evolvere emotivamente e mettere in azione un cambiamento benefico, una nuova visione di se stessi e del contesto esterno.

L'esperienza del laboratorio terapeutico effettuato il 13 Ottobre 2019, esperienza raccontata nel convegno di Novembre 2019, organizzato da Osservatorio Salute e Sicurezza, ha consentito ai professionisti coinvolti, Alba Cavallaro, Sonia Dionisi, Flavia M. Margaritelli, di proseguire insieme nella direzione di accompagnare le persone verso un’elaborazione costruttiva degli eventi dolorosi che hanno inciso sulla loro vita.  

Non si tratta più di aggressioni fisiche ma di ferite dell'anima, aggressioni psicologiche inflitte da altri o da se stessi con le proprie convinzioni e i giudizi interni più severi.  
Ferite che non saranno mai rimarginate veramente ma che possono, in questo laboratorio terapeutico, essere  riscoperte, ri-espresse, ri-condivise e protette. 

Il progetto, dopo questo primo modulo sta sviluppandosi verso per nuove forme di intervento a favore di persone che hanno subito lutti, malattie, separazioni dolorose, violenze fisiche, psicologiche, sessuali, lavorative, catastrofi naturali, consentendogli di riconnettersi più profondamente all'interno di sé per trovare la forza di andare più lontano.

Per questo primo Modulo dobbiamo ringraziare tutti i sostenitori, il Centro EQuint, e l'associazione Kaléidoscope-Cultures en Jeu che ci ha permesso di realizzarlo.  

Budget

Per fare in modo che ogni persona vittima si trasformi in una Perla, vogliamo realizzare il protocollo e offrirlo sempre come servizio gratuito agli uomini e alle donne che ci chiederanno aiuto.

Sostienici 

 

P.e.r.l.a. é un progetto indipendente dal basso. 

Abbiamo bisogno del vostro aiuto per offrire gratuitamente il protocollo di intervento.

Il progetto (che nella fase di prima raccolta era su Produzioni dal basso al seguente link

https://www.produzionidalbasso.com/project/progetto-p-e-r-l-a-protocollo-espressivo-della-resilienza-per-liberarsi-dall-aggressione/) 

 

attualmente usufruisce dell'attivazione volontaria di Osservatorio Salute e Sicurezza che  si sta già attivando per ottenere sostenitori, sponsor pubblici e privati appassionati e volenterosi di appoggiare questa causa di aiuto che sarà gratuito per i partecipanti .

Osservatorio Salute e Sicurezza ha aperto una Call per chi vuole aderire e sostenere tale Protocollo Espressivo della Resilienza come indicato sopra.  

Fonti scientifiche di ispirazione per il Modello a sei fasi : 

Il modello scientifico nella relazione tra evento traumatico e Resilienza, a cui si fa riferimento nell’articolo, muove le riflessioni da “Promuovere la resilienza “individuale sistemica”: un modello a sei fasi. Numero Monografico Psicobiettivo Matteo Selvini, Anna Maria Sorrentino, Maria Chiara Gritti, 1 ottobre 2012.