Maternità punita: violenza invisibile al lavoro

Io : "Buongiorno (..anonimato.). Ci siamo sentite al telefono e se preferisce possiamo darci del tu, come mi ha chiesto, nessun problema. Cosa sta succedendo nella tua vita che ti porta oggi da me ? " Lei: " Ho avuto un figlio e dal quel momento in poi è cambiato tutto sul luogo di lavoro; sono stata al lavoro fino all'ultimo e ho usufruito dei mesi minimi per poter accudire il mio bambino alla sua nascita ma al mio rientro ho saputo da una collega che il mio ruolo di responsabile di ufficio era stato affidato a lei e che da quel momento in poi mi sarei dovuta occupare di gestire le telefonate o quasi. Capisci ? è una vita che sto lì, ho fatto crescere io quel posto e ora è come se non ci fo

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square