#nonvilasciamosoli

Come Associazione Osservatorio Salute e Sicurezza, siamo vicini a tante persone in questo momento di difficoltà, vicini a persone che sono decedute ed ai loro parenti, alle persone che soffrono ed ai loro cari, al personale sanitario tutto (medici, infermieri, tecnici, psicologi etc.) alle persone che lavorano nei mercati, supermercati, alimentari, forni, frutterie, alle forze dell’ordine, ai sacerdoti e ai religiosi, alle istituzioni, governanti e politici, ai giornalisti, alle persone che lavorano nel pubblico e nel privato e non possono permettersi di stare a casa, a coloro che fanno i volontari, etc., se dimentichiamo tante altre di categorie ce ne scusiamo. A tutti e nessuno escluso, va

Se il web e la vita si svuotano dei valori

Ho scelto di dare a questo mio intervento un'impostazione diversa - avrei potuto parlare della condizione della donna nella Chiesa e nel mondo secondo la visione cattolica, richiamando "Il genio delle donne" (Giovanni Paolo II) o quanto sta facendo papa Francesco in proposito -, ma ritengo sia più utile, anche in relazione alle cose fin qui ascoltate, cercare di estendere il dibattito ad aspetti più ampi, in qualche modo di scenario, rispetto al tema specifico di questa tavola rotonda * . Vivere la realtà, nel tempo della comunicazione in tempo reale, nel tempo di internet e dei social network – non più strumenti ma essi stessi ambienti, anzi come dice qualcuno un vero e proprio “sesto conti

A casa stiamo sCOPPIAndo Uno sguardo nelle case delle coppie infelici

In questo periodo di quarantena obbligata per fermare il contagio da Coronavirus, le case sono diventate ancor di più luogo e spazio nei quali si svolge la nostra vita e si esprimono i nostri vissuti. Per le persone single è un'ottima occasione per ri-scoprire e stare con se stessi. Per le persone in coppia che vivono nella stessa casa, molte volte, si sta rivelando un periodo complicato per la relazione con il partner, e per alcune di esse, è vera e propria crisi; molti apparenti equilibri stanno saltando. Restando a casa 24 ore su 24 per un non ancora definito numero di giorni, abbiamo dovuto reinventare abitudini, tempi, spazi fisici, confini, bisogni, necessità, ruoli, interessi e sodd

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square