top of page

#social POST DI RIFLESSIONE: spot la pesca e la bambina

27 Settembre/ Facebook

Non mi interessa lo spot della "Pesca" e della bambina in quanto tale ma resto veramente colpita da quanti commenti esistano intorno a questa azione commerciale. Il fatto che una pubblicità possa avere una valenza educativa (positiva o negativa non importa) personalmente lo trovo aberrante e paradossale (ad eccezione delle Pubblicità Progresso). Ci affidiamo a messaggi pro e contro esattamente come nella comunicazione politica. Questo non è un modo costruttivo di sviluppare pensiero critico e allenare le nostre capacità cognitive di riflessione, questo è il modo rigido e primitivo di spaccare la realtà in due, bianco e nero, riducendo la gamma della variabilità dei comportamenti umani a un ventaglio sempre più misero di scelta. Sei a favore o contro ? Questo è il messaggio che entra nelle trasmissioni, nei giornali, nei tik toc, nei video, nei social media. La realtà umana non si riduce a due orientamenti di giusto o sbagliato. Posso essere d'accordo su una cosa, in disaccordo su un'altra e poi formulare un terzo punto di vista ancora diverso. È il terzo punto di vista che ci porta a capire e a elaborare forse un nostro quarto punto di vista. Compri o non compri? Questo sembra dire il mondo. Sei a favore o contro? Dipende. Ed è proprio la possibilità di contestualizzare che ci rende esseri intelligenti. Sono a favore o contro la Pesca-bambina? Non lo so e non mi interessa. Guardando il "mondo da un oblò" so che non mi piace sentirmi manipolata nei sentimenti. E questo mi aiuta a restare una Persona Libera nonostante le regole aberranti del mercato. Flavia Margaritelli

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
bottom of page